#100 Happy days – One word: care.

PeaceLoveHappiness-08

#100happydays, Real Day 100.

Anch’io come tanti sono giunto alla fine di quest’esperienza.. Edificante direi. Perché il 90% delle persone non sanno che rispondervi se chiedete loro a bruciapelo di elencarvi 10 momenti felici della propria vita, quindi figuratevi trovarne uno al giorno. I 100 happy days hanno acuito in me il valore di insegnamenti che già conoscevo, ma che visti più da vicino, quotidianamente mi hanno riscaldato il cuore in questo inverno difficile, traghettandomi finalmente alle meritate vacanze estive. E su tutti, un insegnamento lo voglio condividere con voi proprio oggi: la consapevolezza “più consapevole” che nel mondo esistono buoni e cattivi, magari non quelli da film ma non meno cattivi. L’egoismo, l’aridità del cuore è il male più grande di tutti, il peggiore del mondo. Gli egoisti sono i veri cattivi di tutti i giorni, a qualsiasi livello sociale appartengano perché mietono vittime indistintamente. Abbattono chiunque si trovino intorno per il bene ultimo: se stessi. E so bene che gli egoisti sono troppi e troppo ciechi per ragionarci, però, se siete tra i buoni non mollate, perché quando mollano anche i buoni, quei bastardi vincono due volte. Non mollate buoni, resistete con me perché come dice il saggio Kid Rock “Io non posso cambiare il mondo e rendere la vita una favola, ma il minimo che posso fare è sbattermi per questo“.

Ora me ne vado in vacanza, stay tuned.

ML