Apologia di #SanValentino. #FuckTheHaters

vv

Il mondo ormai è pieno di gente che dimostra il proprio amore tutti giorni, cui non ne serve uno speciale, bla, bla, bla. Maddai, la verità è che, nonostante la commerciabilità ne abbia svilito la natura, San Valentino rimane una festa romantica e chi parla con frasi fatte di quel tipo il più delle volte il proprio amore non lo dimostra mai, sempre che si tratti di vero amore, che non è per nulla scontato.

Tempo fa discutevo con un’amica sull’amore. Passeggiavamo in un centro commerciale sfogandoci, confidandoci, facendo shopping. Insomma le solite cose che fanno gli amici. Poi a un tratto, dopo oltre un’ora e mezza di conversazione, la fermo davanti a un banco della frutta pieno d’arance dall’aria pensionabile: “Ma di che cazzo stai parlando?”. Non che lei fosse partita con le solite, interminabili digressioni da donna. Stavamo ancora parlando di amore. Il problema era che chiamavamo con lo stesso nome qualcosa di diverso e questo accade costantemente quando si parla di amore. Perché raramente due persone quando ne parlando si ritrovano a intendere la stessa cosa. Allora è bene chiarire, oggi più che mai, durante la festa degli innamorati. Due persone che stanno insieme non sono necessariamente innamorate: esiste l’infatuazione, l’amicizia profonda, l’affetto, una piacevole routine ed evitatemi, vi prego, di passare per le tonalità più cupe della vita di coppia. E poi, beh, poi c’è l’amore romantico che è la mia, sola e unica, definizione di amore. Un sentimento totalitario incapace di lasciare spazio all’individualità e, lasciatemelo dire, riempe l’anima e le giornate come nient’altro al mondo. Un sentimento che non è sempre e solo positivo, ma certamente estraneo all’indifferenza. Così ci definiva lo scrittore francese Roland Barthes. Mi auguro vi ritroviate. E ancora di più, mi auguro per voi vi si ritrovi il vostro valentino. “Chi è innamorato alla maniera romantica, conosce l’esperienza della follia. Ora per questo folle non c’è nessuna parola moderna, ed è proprio in questo che si sente folle: nessun linguaggio da rubare tranne uno molto vecchio”. Romantico, appunto.

amore

Buon San Valentino, Amore.

ML